Advertisement

Introduzione

Abbiamo recentemente presentato nella rubrica Raggi X la nuova gamma di arbalete Seac, ilSeac Target, Seac Fire e Seac Fire Camo. Ora è il momento del test. Riteniamo che Seac abbia fatto, con questa nuova gamma di prodotti, un vero passo avanti in termini di qualità e prestazioni. Niente di rivoluzionario, dove la semplicità diventa un grande vantaggio per la facilità d’uso, il brandeggio e la precisione. Ben fatto!

Bilanciamento in acqua

Il Seac Fire 90 è dotato di doppi elastici circolari Tripower da 14 mm di diametro e di una astaSeac Shark Laser da 6,5 mm di diametro. L’equilibrio in acqua è immediatamente apprezzabile grazie al fatto che è quasi neutro. L’impugnatura ha una leggera galleggiabilità negativa, che può aiutare a non sentire il peso della punta del Fire.

Impugnatura

Bella e ben rifinita, è forse l’unico elemento migliorabile dell’intero Seac Fire. Infatti, probabilmente di dimensioni corrette per le mani piccole, è leggermente piccola per le mani standard o grandi. Questo aspetto non è un grosso problema, ma la sensazione che si prova impugnando il Seac Fire non è al 100% di una presa perfetta.

Brandeggio

Il brandeggio del Seac Fire è uno dei suoi elementi di forza. La leggerezza e la compattezza dell’intera struttura consentono di spostare la canna a destra e a sinistra, in alto e in basso, quasi senza sforzo. A ciò contribuiscono anche le dimensioni record compatte della testata. Questo aspetto è fondamentale per l’agguato, ma anche per la pesca in tana e per qualche tipo di tiro non troppo distante all’aspetto.

Caricamento

Quasi perfetto, facile e preciso. Il sistema di bloccaggio del sagola sulla testata è ottimo. L’asta si blocca facilmente nel meccanismo di sgancio. Le pinnette, piccole ma ben progettate, permettono di agganciare facilmente le ogive in Dyneema. L’unico aspetto che potrebbe essere migliorato sono le alette laterali dell’impugnatura, troppo piccole per posizionare il monofilamento lontano dalla sagola di mira. Così come sono, non hanno molto senso.

Il tiro

Il tiro è sicuramente la caratteristica più forte del Seac Fire. In un’intera giornata di pesca, con circa 6 tiri, non ci sono state pesci mancati. Inoltre, i tiri sono stati perfettamente a bersaglio. La potenza e la progressione degli elasticiSeac Tripower sono perfette per il Seac Fire. Il meccanismo di sgancio è perfettamente calibrato per sparare senza sforzo. Allo stesso tempo, non vi è alcun rischio di sgancio accidentale dell’asta. Durante lo scatto si avverte un leggero rumore del meccanismo di sgancio. Non è comunque molto e arriva proprio alla fine del tiro, quando il pesce è già stato catturato.

Mulinello

Sul mercato ci sono mulinelli più belli di quello di Seac montato sul Fire. Ciò è dovuto principalmente al fatto che i primi sono realizzati mediante lavorazione di elementi dal pieno, mentre i secondi sono realizzati mediante stampaggio. Tuttavia, la frizione e l’intero mulinello Seac funzionano più che bene.

Advertisement