Advertisement

Vincono Boris Reinic e Aleksandar Tomic

I vincitori

Boris Reinic e Aleksandar Tomic, atleti del club Luben Rijeka, sono i vincitori della quarta edizione della Coppa Internazionale d’Istria, organizzato dal club Saint Pelegrin e Granda-sub di Umago. Durante le sei ore di pesca nelle acque da Savudrija a Novigrad, Reinic e Tomic hanno catturato 27 pesci validi per un valore totale di 36.300 punti . Sul filo c’erano otto tordi, quattro corvine, sette spigole, un sarago , dentici e cinque gronghi.

“Questa è la nostra seconda vittoria consecutiva alla Coppa d’Istria . Abbiamo vinto due volte di seguito all’Erik Radin Cup di Novigrad, all’ultima Cup of Cities a Mali Lošinj, solo al Four Bells Memorial di Rab eravamo terzi. Se vinciamo di nuovo a maggio a Novigrad, ci ritroveremo con un trofeo in proprietà permanente. Non so cosa dire, o siamo bravi come ai vecchi tempi o altri hanno ceduto. Tuttavia, ci sono più di cento anni di esperienza”, ha detto Aleksandar Tomić con una risata . “Se consideriamo un barcaiolo ancora più esperto Goran Golac, raggiungeremo più di 150 anni di esperienza!”

“La competizione è stata fantastica, molte squadre, molto pesce, bel tempo. Abbiamo controllato i posti solo venerdì. Abbiamo rivisto i vecchi punti. Reinic ha avuto punti buoni dal campionato croato, quindi non è stato un problema. Ci muovevamo velocemente da un punto all’altro, e solo uno era a 22 metri, gli altri non superavano i 15 metri. Abbiamo pescato bel pesce, ma non solo noi – ha aggiunto Tomić .

Secondo posto

Il secondo posto nella competizione a 32 squadre provenienti da Italia, Slovenia, Montenegro e Croazia è stato vinto da Mario Dodici e Sven Carlin, team Erik Radin 3 . Dodici e Carlin avevano anche loro 27 pesci validi, di cui cinque gronghi, nove corvine, cinque tordi e otto saraghi che hanno portato 31.450 punti.

team erik radin 3 second at the 4th cup of istria

“La nostra profondità di pesca in apnea era compresa tra 10 e 20 metri . Abbiamo avuto due giorni di preparativi e moltissimi punti, ma il pesce era sparpagliato e doveva essere cercato. Non stava aspettando sul posto, quindi abbiamo lottato un po’ e abbiamo cercato. La competizione è stata grande, la visibilità è stata buona per la parte settentrionale dell’Istria. Abbiamo pescato molto pesce e ci siamo divertiti”, ha commentato Mario Dodici , tornato alle competizioni e alla pesca in apnea con il collega Sven Carlin dopo una pausa un po’ lunga.

Il terzo posto

Dario Babic e Dean Linic , il la squadra Delfin – Luben ha termianto al terzo con 29.400 punti . Babic e Linic hanno catturato uno scorfano rosso, due corvine, quattro tordi, dieci labri arcobaleno, due saraghi e cinque gronghi.. Quarti sono stati Branko Ikic e Dejan Mickovic (KSR Medulin) con 27.550 punti, e quinti Marlera 1, Sandi Perusko e Sandi Imbrisic con 26.300.

i team delfin-luben terzo alla 4th cup of istria

Il pesce più pregiato e il più pesante

Il pesce più pregiato è stato catturato da Zoran Kremenic del Parangal di Cres, una musdela del peso di 1650 grammi , mentre l’ esemplare più pesante è stato catturato da Danijel Pizentic del team Grand Sub 2, un grongo di 9900 grammi catturato nella prima immersione sui 15 metri .

parangal cres ha catturato il pesce più pregiato alla 4th cup of istria

granda sub 3 con il pesce più pesanet alla 4th cup of istria

(testo di Valentina Prokić – foto di Alen Paliska)

Advertisement