Advertisement

Sulla nuova torcia Cressi, la Lumia, l’azienda 100% italiana di Genova ha investito moltissimo per ottenere un prodotto unico e tecnologicamente molto avanzato. Lo abbiamo analizzato a fondo per riuscire a capire e raccontarvi ciò che va ben oltre una prima analisi visiva.

Analizziamo la Cressi Lumia partendo dal design esterno fino ad comprenderne tutte le componenti tecnologiche interne.

Design

E’ orgonomica, la più ergonomica sul mercato, con forma fortemente asimmetrica per permettere di impugnarla in modo corretto anche senza doverla guardare, ma sentendone la forma con la mano, anche indossando un guanto spesso in neoprene. Il risultato risulta molto naturale e permette di impugnarla con il pollice sempre all’altezza dell’interruttore. 

LumiaLatoSx

LumiaLatoSx

La copertura esterna del corpo della torcia, realizzato in policarbonato e fibra di vetro, è in termogomma per ottimizzare il grip, mentre la stessa copertura protegge la testa della torcia dagli urti e, inoltre, riduce il rumore provocato dagli stessi.

LumiaLatoDx

LumiaLatoSup

La sigillatura della testa dal corpo della Lumia è assicurata da una sistema ad avvitamento e un O-Ring di dimensioni generose, mentre la profondità massima è di 75 metri. Le colorazioni sono grigio chiaro metallizzato – grigio e giallo – grigio. 

LumiaTesta

LumiaGialla

Interruttore

Di buone dimensioni e subito individuabile con il pollice, offre 3 diverse impostazioni: spento, acceso spento con ritorno automatico e acceso fisso.

LumiaInterruttore

In pratica nella posizione spenta, cioè tutto arretrato, l’interruttore è bloccato in posizione. Per accendere la torcia e passare alla situazione acceso con spegnimento automatico con ritorno elastico, basta avanzare l’interruttore in avanti superando il blocco che si percepisce con uno scatto. L’interruttore arriva ad un primo fine corsa e la luce si accende. Premendo ancora in avanti l’interruttore effettua un ulteriore scatto e si posiziona a fine corsa nell posizione accesa fissa. In pratica tutte le possibilità sono presenti in modo semplice e intuitivo. In questo modo la torcia in posizione spenta non rischia di accendersi accidentalmente e anche superato il primo scatto non rimane accesa. Inoltre è molto comodo il sistema di ritorno elastico che permette di illuminare per esempio una tana senza arrivare a luce già accesa, ma impugnando la torcia e spostando facilmente l’interruttore in avanti per accendere il led solo nel momento in cui si è indirizzata la torcia dove si vuole effettivamente illuminare. Ciò permette di evitare il rischio di spaventare il pesce in tana prima del dovuto.

Laccetto

Molto intelligente il laccetto elastico, con cursore a molla per la regolazione, da mettere intorno al polso-avanbraccio. La soluzione elastica ottimizza il posizionamento del laccetto, evitando che scivoli involontariamente lungo il braccio, e contemporaneamente permette di sfilare lo stesso in caso di emergenza.  

Circuito elettronico

E’ una delle componenti chiave che abbiamo voluto analizzare e sulla quale Cressi ha investito molto.

CressiLumiaEsploso

 

LumiaCircuitoElettronico

Rispetto alle torce tradizionali, che utilizzano un circuito passivo con resistenza, più semplice ed economico, ma molto meno efficiente, la soluzione con circuito elettronico della Lumia permette:

1. Una efficienza maggiore di circa il 30% (maggiore luce e riduzione consumi)

2. Mantiene la luminosità invariata e costante anche quando le batterie, 4 AA da 1,5 Volt, non sono perfettamente cariche, oppure con batterie ricaricabili che offrono un voltaggio inferiore rispetto alle alcaline.

3. Consente l’auto spegnimento (dopo 3 minuti alla massima potenza e dopo 60 minuti alla minima) quando la torcia rimane accesa, riducendo i consumi (durata delle batterie a torcia accesa indicata dalle 3,5 alle 5 ore) e prolungando la vita del LED grazie alla riduzione delle oscillazioni di temperatura e di voltaggio. Cressi consiglia di togliere le batterie in caso di periodi di inutilizzo della torcia prolungati.

4. Permette il passaggio da una potenza inferiore pari a 210 lm – 18000 lux ad una superiore, specifica per la pesca in apnea, di 260 lm – 25000 lux. Ciò viene fatto agendo su un piccolo interruttore presente sul circuito elettronico e raggiungibile svitando la testa della torcia, quindi solo fuori dall’acqua.

LED e colore della luce

Il LED per sua natura tende ad emettere una luce fredda, con tonalità blu, che restituisce i colori e visibilità in modo limitato, come indicato anche su un interessante articolo pubblicato da LEDs Magazine. Nettamente superiore, da questo punto di vista, la luce calda, più naturale. Per ottenere da un LED una luce calda (5500 °K CRI>75 quella della Lumia) bisogna però necessariamente filtrarla, con perdità di efficienza luminosa. Per tale motivo Cressi ha selezionato il miglior (e più costoso) LED per tale applicazione, in modo da preservare una ottima efficienza luminosa, nonostante i filtri applicati.

colortemp

Lente collimatrice

L’utilizzo della lente collimatrice (denominata lente TIR), realizzata in polimetacrilato, un materiale plastico più trasparente del vetro, è una ulteriore caratteristica specifica della Cressi Lumia che la differenzia dalla concorrenza. Tale soluzione, in sostituzione alla classica parabola, permette secondo Cressi un netto incremento dell’efficienza luminosa nella direzione di orientamento della torcia, poichè permette una ottimizzazione dei raggi luminosi in modo parallelo nella direzione voluta. Nel caso della parabola esistono infatti dispersioni dei raggi di luce in direzioni diverse da quelle di orientamento della torcia. Un servizio approfondito sul confronto fra lente TIR con parabola riflettente può essere scaricato a questo link.

LumiaConvogliatoreCatalogoCrop

TIR

LumiaHead

TIR Interno

Spiegare questo aspetto insieme alla colorazione naturale, è particolarmente importante perchè gli effetti non si possono realmente apprezzare fuori dall’acqua, dove la luce della Lumia può non apparire particolarmente penetrante, ma, assicura Cressi, l’efficienza luminosa in mare è estremamente elevata. Con un test in mare certamente verificheremo bene questo punto.

Inoltre, la luce prodotta è volutamente concentrata in uno spettro di circa 6° per ottenere massimi penetrazione e contrasto, e minima dispersione del fascio di luce, per esempio nell’utilizzo in tana.

 

Per tutti i dettagli tecnici della Cressi Lumia scaricabili in pdf e stampabili clicca qui.

Per il migliore prezzo on-line (prezzo più basso garantito) clicca (e attendi qualche istante) qui.

Advertisement