Advertisement

Apneapassion sceglie Top Sub per realizzare la muta su misura con logo AP, giacca Top Sub Supercaccia e pantaloni Merou d’Or, con la quale effettuare video e test di prodotto.

L’Azienda Top Sub

Fra le aziende italiane con più esperienza e maggiormente note nella realizzazione su misura di mute su misura per la pesca in apnea c’è sicuramente Top Sub, che nasce nel 1984 grazie alla passione di Silvano Agostini, che in quegli anni porta tutta la sua esperienza di pescatore in apnea agonista nei primi prodotti Top Sub. Dal 1984 l’obiettivo dell’azienda di Genova è sempre stato quello di realizzare prodotti, appunto, al “Top”.

Oggi Top Sub è una azienda nota a livello internazionale per le mute da pesca in apnea e apnea pura, indoor e outdoor.

Mute per la pesca in apnea
Gaspare Battaglia, campione di apnea

Ma Top Sub ha anche una gamma completa di mute per la subacquea, tra le quali le stagne.

Muta stagna Top Sub

Inoltre, l’azienda di Genova è presente in modo importante nei settori dei reparti subacquei e degli operatori subacquei, in particolare della Marina Militare Italiana e della Polizia di Stato, dei Carabinieri subacquei, dei Vigili del Fuoco, della Guardia Costiera e della Società Nazionale Salvamento.

Chiave è, quindi, l’esperienza di Top Sub nei diversi settori della subacquea, aspetto che le dà, quale punto di unicità e forza, la possibilità di sfruttare soluzioni e materiali dei diversi campi di utilizzo di mute coibentanti per applicazione in mare.

 

La muta Apneapassion

La muta per AP è stata realizzata con giacca modello Supercaccia su misura in liscio spaccato da 8 mm in neoprene Yamamoto Y45 Pro, mentre i pantaloni sono da 5 mm nel nuovissimo neoprene con mimetismo Merou d’Or, che a breve presenteremo con un servizio dedicato nella rubrica Raggi X.

Nel dettaglio, la giacca è completamente in liscio spaccato, tranne che nella parte inferiore, dove il neoprene è bifoderato con parte esterna in BAC, struttura in Nylon morbido ed elastico, con caratteristiche antitaglio (quando si siede sugli scogli e da essi si scende in mare) e antiscivolamento (ad esempio quando si siede sui tubolari bagnati del gommone), sia per rinforzo che per permettere di afferrare la giacca sia in fase di vestizione che svestizione, senza il rischio che il neoprene si laceri. Il BAC è un ottimo esempio di sfruttamento da parte di Top Sub delle sue conoscenze nella subacquea riportate sulle mute da pesca in apnea. Tale materiale è, infatti, usato in modo importante sulle mute stagne. La scelta dei materiali, soprattutto nei dettagli, è quindi spesso effettuata anche pescando dai vari settori della subacquea, e selezionando elementi di altissima qualità.

Giacca Supercaccia con vita in BAC

La zona bassa della giacca è, inoltre, particolarmente rifinita, perchè Top Sub realizza un taglio che crea una zona di chiusura ottimale intorno alle gambe e limita così il passaggio di acqua ottimizzando la coibentazione termica. La chiusura è in velcro.

Il taglio Top Sub della giacca avvolge perfettamente le gambe

La schiena presenta un taglio centrale atto a dare la preformatura arcuata caratteristica della zona lombare, mentre nella parte alta della schiena il taglio si interrompe per adattarsi ad un andamento più rettilineo. Questa è una soluzione avanzata per le mute su misura della Top Sub, mentre non è presente su quelle standard.

Internamente la zona sternale è resa più spessa da una aggiunta di neoprene foderato spessa 5 mm nella parte a contatto con il petto del pescatore in apnea, in modo che in fase di caricamento dell’arbalete il neoprene non scivoli sulla pelle. Importante dettaglio è la smussatura del bordo del pezzo di neoprene, tale da rendere progressivo il passaggio dalla zona più spessa a quella più sottile, così da ridurre la zona di indebolimento ed evitare lacerazioni in uno dei punti più critici delle mute da pesca in apnea.

Protezione sternale in neoprene foderato internamente con angoli smussati

Appaiono piuttosto generosi gli incollaggi che, se ad un primo sguardo possono sembrare esteticamente meno puliti, in realtà indicano il doppio processo di incollaggio, dove Top Sub effettua una seconda mano per rendere l’incollaggio ancora più resistente e duraturo nel tempo (tutte le mute in liscio spaccato di tutte le marche, si sa, vanno periodicamente revisionate proprio negli incollaggi).

Incollaggi interni tutti con seconda mano per maggiore durata

Molto ben rifiniti tutti i contorni di viso, polsi e caviglie, con neoprene ripiegato e liscio esternamente, mentre l’interno presenta la fodera, in modo tale da essere più resistente e poter essere cucito nel punto di chiusura, per maggiore rinforzo in una zona molto critica in fase di vestizione e svestizione. Tale soluzione migliora anche la sigillatura nelle tre zone. Le cuciture sono molto pulite e non danno alcun fastidio.

Per la scheda technica completa della giacca Top Sub Supercaccia cliccate Top Sub Superciacca.

Advertisement