Advertisement

La Omer-Sporasub, comprensiva del marchio UP (Umberto Pelizzari), si prepara al 2017 con novità di prodotto anche molto innovative.

Abbiamo visitato la Omersub e incontrato Lorenzo Borri, Amministratore Delegato dell’azienda, e Alessio De Carne, responsabile commerciale Italia e Grecia. Alessio ci ha mostrato le molte novità 2017, vediamone alcune.

La prima grande novità, presto sul mercato, è il nuovo Carbon Roller della Omer, un arbalete con testata roller smontabile e riducibile a soluzione con singolo o doppio elastico, in modo da avere due arbalete in uno a seconda delle esigenze. Ma ciò che impressiona è la qualità del carbonio della canna, ridotta ai limiti minimi di spessore, non riducendo la fibra, ma la quantità di resina, e quindi pesi ridottissimi, ma qualità e resistenza ai massimi livelli, grazie anche all’utilizzo di carbonio prodotto e lavorato in Italia. La posizione degli elastici offre il migliore equilibrio per il brandeggio laterale e obliquo, anche grazie al collegamento con arco in acciaio che solleva le gomme.   

 

Grande novità, che colpisce per la soluzione tecnica adottata, è anche la muta Stealth (invisibile), marchiata Sporasub, realizzata con tecnologia HECS StealthScreen, una rete in filamenti di carbonio fra il neoprene e la fodera esterna. Questa soluzione si basa sul concetto della Gabbia di Faraday e permette di schermare da qualsiasi campo elettromagnetico. Tale soluzione cancella ogni emissione micro elettrica del corpo del pescatore in apnea verso l’esterno, e quindi verso eventuali prede che non risulteranno quindi allertate. Certamente una soluzione innovativa, della quale andremo ad analizzarne meglio i dettagli nei prossimi servizi.

Interessante anche la nuova mimetica Omer sulle mute Holo Stone in tonalità marrone, e Black Stone, in tonalità grigia, realizzate in neoprene spaccato foderato in simil-Lycra ultra elastico bidirezionale. La grafica appare con ampie zone di immagini del fondale estremamente dettagliate e rifinite, alternate ad immagini sfocate, con un risultato che unisce all’effetto mimetico 3D quello della scomposizione delle immagini. La versione da 3,5 mm si differenzia da quelle da 5 e 7 mm per le finiture dei bordi di caviglie e polsi, dove nella prima si utilizza un taglio che rende stondato il bordo grazie alla tecnologia “Fused“, che migliora la resistenza del neoprene pur non avendo la soluzione del bordino doppio (tipo acquastop) che risulta un poco più duro, anche se coibenta meglio, e che viene perciò utilizzato sulle mute più spesse.

Sempre Omer è la soluzione affinata di bermuda, gli Skin firmati Marco Bardi, ridotti sia nella lunghezza delle gambe, sia nella fascia in vita, in modo da diminuire la quantità di neoprene e quindi il galleggiamento, pur mantenendo l’effetto di sigillatura della zona di sovrapposizione fra giacca e pantaloni. La riduzione di galleggiabilità permette, in condizioni di freddo che richiedono molta zavorra, di ridurre leggermente i pesi in cintura. 

Interessanti anche le nuove pinne, sempre della Sporasub, le Spitfire Kelp, con pala in tecnopolimero verde semitrasparente, che ottimizza l’effetto mimetico, mentre il foro sulla pala davanti alla scarpetta rende più efficiente la pinneggiata, scaricando l’acqua in una zona non utile per la propulsione. La scarpetta è la Spitfire con termo-gomma in due durezze.

Belle le nuove cinture dei pesi mimetiche nere e verdi. 

Altre novità sono la maschera bianca della linea Umberto Pelizzari, la UP-M1W, soluzione valida per l’apnea pura, dove l’atleta non deve mimetizzarsi, ma bensì essere visibile il più possibile dalla superficie per eventuali interventi di soccorso. Nuovo è anche il tappanaso UP-NC2, senza regolazione (presente sull’UP-NC1) e quindi anche offerto ad un prezzo più concorrenziale.  

Sempre per l’apnea è nuovo il tubo galleggiante UP-SN1, morbido in punta e nella fascia interna che va a contatto con la testa, mentre la parte esterna grigia chiara mantiene la forma ottimale. Valido anche per la pesca in tana grazie alla punta morbida. 

Della linea UP anche la borsa da piscina UP-B1 con tasca stagna e ampia per riporre gli oggetti bagnati, e fasce esterne per portare anche le pinne.

 

 

Advertisement