Advertisement

Dove incontrare la spigola con maggiore probabilità.

Sappiamo che con l’arrivo del freddo, nel periodo novembre-marzo, la spigola (o branzino, o ragno, o spinola, a seconda delle zone d’Italia) aumenta la sua presenza nella fascia costiera. Il nome spigola deriva da spiga, richiamo della forma della pinna dorsale. E’ un predatore molto resistente e si adatta a vivere in condizioni di bassa salinità e anche acque non particolarmente pulite, come gli sbocchi dei fiumi, i porti e i moletti frangiflutti.

In inverno la spigola frequenterà fondali ghiaiosi con poca posidonia, o anche posidonia morta (spezzata), che il predatore sfrutta per essere meno visibile durante la caccia. Saranno zone frequentate dalla spigola anche i fondali bassi che degradano lentamente e abitati da molta mangianza. 

La spigola è un pesce territoriale, per cui spesso la si può rincontrare nella stessa zona più volte. Il suo animo da cacciatore la rende vulnerabile nella tecnica all’aspetto, perché si avvicina al pescatore con decisione e disinvoltura. 

Metti Mi Piace sulla pagina Facebook di Apneapassion.com per essere sempre aggiornato sulle nuove Perle della settimana. 

Advertisement