Advertisement

Per scendere a -110 metri in assetto costante bisogna curare ogni dettaglio, fondamentale la dieta.

 

Dopo aver ascoltato come si allena Gorak Colak, il Campione del Mondo CWT con monopinna, Oro e Record del Mondo con -110 metri in assetto costante negli ultimi Mondiali CMAS, organizzati dalla FIPSAS, vediamo come il croato si alimenta per raggiungere il massimo della forma.

AP – Goran, l’allenamento è fondamentale, ma la benzina viene da ciò che mangiamo, giusto?

GC – Assolutamente. Faccio molta attenzione a cosa mangio. Non me ne faccio una malattia, mi godo il cibo, ma seguo delle regole nei vari periodi di allenamento.

AP – Cosa mangi lontano dalle gare?

GC – Quando mi alleno secondo l’allenamento base, e anche nelle fasi successive, cioè durante l’allenamento specifico, seguo una dieta mediterranea. Mangio un po’ di tutto, ma che siano prodotti sani. Alterno le proteine, di carne, spesso bianca come quella del pollo, e pesce, quest’ultimo è preferibile, a molte verdure. Faccio grande uso di olio d’oliva.

AP – E quando sei prossimo alle gare la tua alimentazione cambia? Come?

GC – Se negli allenamenti lontani dalle gare cerco di alimentarmi in modo molto completo, a ridosso delle gare devo tenere molto bene in conto il possibile affaticamento dello stomaco. Per prima cosa le verdure, che rimangono molto a lungo nello stomaco, vanno bene lontano dalle gare, ma nei giorni precedenti tendo ad eliminarle. A 36 ore dalla gara elimino anche le proteine, anch’esse di più difficile digestione. Queste, inoltre, richiamano molto sangue allo stomaco, cosa che non va bene per l’immersione. 

AP – Quindi rimangono in pratica i carboidrati?

GC – Esatto, mangio carboidrati di buona qualità, cioè quelli che si trovano nella pasta integrale, nelle patate, nel riso, e anche nelle banane. Il pesce lo mangio fino a 24 ore prima della gara, poi tolgo anche quello. 

AP – Ad Ischia sei sceso per primo in acqua al mattino, visto che la profondità che avevi dichiarato era la maggiore, – 110 metri. In pratica ti sei svegliato, hai fatto colazione e hai fatto il Record del Mondo

GC – Nessuna colazione, preferisco immergermi a stomaco vuoto, per essere più leggero e certo che non ci sia alcun processo di digestione in atto, cosa che assorbirebbe sangue con una serie di complicazioni in più. In pratica, il mio ultimo pasto è stato alle 17.00 del giorno prima. 

 

Metti mi piace sulla pagina Facebook di Apneapassion.com per ricevere subito i nuovi servizi su apnea e pesca in apnea!

Advertisement