Advertisement

Lanciate sul mercato in occasione dell’Eudi Show 2015 , le pinne C4 HT Mustang e HT 83 sono una vera novità.

Abbiamo voluto capire e approfondire con il “padre” delle nuove perle della C4, Marco Bonfanti, come e quanto le nuove pinne Mustang e 83 HT offrano vantaggi rispetto alle già famosissime pinne C4 729 Mustang e 82 in T700. 

AP Quando hai pensato alle HT e quando sono iniziati gli studi?

MB Per me non funziona in questo modo, gli studi su pinne e fucili sono sempre in funzione. Quando ho accumulato nuove e significative cognizioni tecniche e ci sono le condizioni commerciali, senza le quali le aziende non possono esistere, parto per fare un nuovo prodotto. Nel caso delle HT circa un anno e mezzo.

AP Che difficoltà ci sono state nella realizzazione delle pinne utilizzando il TR50 Big Square rispetto al T700?

MB Tutta la nostra produzione è “100% hand made”, quindi una volta che ho definito tecnicamente un prodotto, è necessario istruire il personale per la produzione. Questo resta l’ostacolo maggiore, un cambio come questo, sia di tessuto che di resina, ora in prepreg, per gli addetti è uno stravolgimento del lavoro. Anche la definizione tecnica è stata impegnativa visto che volevo delle pinne che fossero sensibilmente superiori alle 729 Mustang. Tempo e prove ripetute, la strada è sempre questa.

AP Quanto guadagna il materiale in reattività rispetto al T700?

MB Considerando la fibra, T700 identifica la nuda fibra, le caratteristiche sono identiche. Cambia tanto il tessuto che si ottiene e di conseguenza il composito, che è poi quello che interessa. La struttura è più compatta, il composito è ottimizzato con minori incroci e minime ondulazioni delle fibre. Si riduce anche la quantità di resina e tutto questo migliora la risposta elastica. Non lo si vede piegandole  a secco con le mani, lo si apprezza in mare.

 

AP Le caratteristiche di resistenza sono le stesse del T700?

MB La resistenza a trazione è identica, quindi sempre il 40% in più rispetto allo standard, il modulo elastico è leggermente superiore.

AP Oltre ad una differenza nella larghezza dei nastri unidirezionali di carbonio pari a 25 mm rispetto ai 14 mm del T700, ci sono altre differenze particolari fra i due tessuti?

MB Si, cambia lo spessore del tessuto, ma questi dati non sono significativi in assoluto per le pinne, lo è il composito che se ne ricava.

AP Per chi sono consigliate le HT rispetto alle Performance line e quali saranno le differenze percepibili durante l’utilizzo?

MB Le pinne  HT -line hanno prestazioni superiori rispetto a tutte le pinne che abbiamo mai realizzato. Più velocità con minore dispendio energetico. In acqua, o meglio in mare, si avverte molto bene. Io stesso  sono rimasto sorpreso dalla velocità di queste pinne. Sapevo che erano migliori, ma non pensavo a quel modo. Le consigliamo a chi apprezza la tecnica e cerca una pinna più veloce. 

AP I vantaggi si avranno in particolare in quali condizioni? Spunto, velocità, altro?

MB Lo spunto, rispetto a pari modello in T700 è simile, questo perché lo spunto dipende principalmente dalla durezza della pala e dalla altezza dei water rails. La velocità invece cambia nettamente. Ci si scopre a fare percorsi lunghi in poco tempo e senza particolare affaticamento.

AP Le dimensioni delle Mustang HT e 83 HT variano rispetto agli stessi modelli della Performance line?

MB Le HT- Mustang sono un poco più lunghe + 15mm mentre le 83 hanno dimensioni identiche alle 82.

AP La copertura Hi-Gloss non  rischia di essere controproducente nella pesca per via di possibili riflessi? Non era meglio offrire due versioni?

MB Essere immersa in acqua rende praticamente qualsiasi superficie liscia anche lucida, si pensi ai pesci che sono ben mimetici e “specchiano” comunque. Abbiamo già troppi modelli di forte caratterizzazione, non dobbiamo ricorrere all’estetica per farli distinguere uno dall’altro ai clienti…

AP Quali saranno i prossimi modelli HT?

MB HT-RED Falcon e HT-BLUE Flap…ovviamente.

AP Quali sono i prezzi delle Mustang e 83 HT?

MB Dal nostro sito, www.c4carbon.com  è possibile richiedere il listino prezzi. Come sempre, il prezzo effettivo lo farà poi il negozio al momento dell’acquisto.

AP Quali sono stati i commenti dei vostri campioni quando hanno provato le HT? Puoi citarmi i commenti specifici di qualcuno di loro, anche rispetto alla versione T700?

MB Farò di più, ho girato la domanda direttamente agli interessati, ecco le loro opinioni:

Renzo Mazzarri

 

“Credo di essere stato il primo agonista ad usare le pinne in carbonio . Già da quel prototipo, la differenza con le pinne tradizionali, per stare in termini marinareschi, era abissale, tant’ è che dedicai a Marco Bonfanti la mia più grande vittoria. Scrissi che senza le sue pinne non avrei vinto il mondiale di Maiorca, disputato, specialmente per quei tempi, 1992, a profondità veramente limite!”

(al Mondiale di Maiorca parteciparono oltre 70 atleti. Solo 4 di loro avevano le pinne in carbonio, tutte C4, al tempo non ne esistevano altre. Erano i 3 della Nazionale Italiana e Salvatori. Erano bravi e fecero 1°, 2°, 4° e 5°.)

“Da allora la ricerca, ma soprattutto la passione di Marco, ha portato a diverse evoluzioni con sempre leggeri ma significativi miglioramenti della pinna. Ho provato l’ ultimo prodotto, le HT 83 solo in piscina, mentre ho provato in piscina ed uso attualmente le Mustang HT in mare, dove il confronto con le T700 è palpabile. Da sempre uso pale piuttosto dure (le 40), ma la mia carta di identità, mi ha costretto ad “alleggerire”, passando alle “25”. Con le HT riesco ad ottenere la stessa velocità, specialmente in risalita dopo una discesa profonda, con uno sforzo molto minore, e questo è un grande vantaggio per la mia apnea totale. Ma visto che, come dice Marco, se non faccio fatica non sono contento, e fin quando le gambe me lo permetteranno, grazie al vantaggio concesso dalle HT sono tornato ad una durezza leggermente maggiore, “alle 30″ riuscendo così, con la stessa apnea, a raggiungere profondità maggiori.”

 

Riccardo Molteni

 

“Per illustrare tutti i nuovi e sempre sorprendenti dettagli “tecnici” delle nuove pinne del diabolico Marco (minore inerzia, diverso ritorno elastico, diversi cicli d’isteresi nella pianeggiata etc. etc.) ci pensa direttamente lui…..io mi limito ad alcune considerazioni “pragmatiche”, da fortunato utilizzatore.

Ho utilizzato per diverso tempo le Mustang 729 con durezza 40 – pinne strepitose – e dallo scorso Maggio uso le Mustang HT e sono passato alla durezza 30. Devo dire che era davvero difficile immaginare uno “step up” di questa entità da pinne che, tutto sommato, potevano considerarsi un semplice aggiornamento delle precedenti : non è così !! sono davvero un’altra cosa !!!  L’effetto chiaramente percettibile è quello di ridurre l’impegno muscolare richiesto a parità di prestazione, soprattutto nello stacco dal fondo anche a quote “impegnative”, a beneficio della durata dell’apnea (minore consumo di ossigeno) e della lucidità complessiva dell’azione di pesca. Per rendere meglio l’idea di quanto detto, segnalo che l’uso di queste pinne ( e ripeto con durezza inferiore a quelle che normalmente impiegavo) mi sta consentendo di utilizzare normalmente 0,5 kg di piombo in più nella cintura di zavorra (+ 10-15%) nella pesca profonda (anche …onda onda…!!) estiva, con l’effetto di raggiungere un assetto leggermente negativo nella discesa qualche metro prima del solito e allungare quindi le traiettorie della planata con le gambe in assetto “still” e muscoli rilassati ma, nello stesso tempo, non avvertire alcuna differenza nello stacco dal fondo e tutto questo si traduce in maggiore lucidità a fondo senza compromettere l’efficienza della pianeggiata, sempre molto “leggera”, performante e non particolarmente energivora in risalita.”

AP Per chi è abituato alle T700, esiste una equivalenza in durezza delle HT rispetto alle Performance?

MB L’equivalenza è la solita relativa alla nostra classica indicazione di durezza, 25, 30 e 40. C’è da dire che vista la riduzione di fatica richiesta, alcuni hanno preferito la durezza superiore. Ciò significa che pinneggiano con uno sforzo “di base” sempre costante. In soldoni: se non fanno quella fatica non son contenti…ovviamente con le HT andranno più veloci. Altri invece applicano solo la forza che serve per il movimento. Con le HT ne applicano meno, io sono tra questi. E’ una questione mentale più che fisica.

AP Passiamo alla nuova linea Stepanek. Che caratteristiche particolari hanno rispetto alle altre pinne C4? Sono già in produzione e vendita? Che prezzo?

MB Queste pinne sono finalmente pronte. Anch’esse saranno fatte con la medesima fibra delle HT. Martin ha deliberato una pinna secondo le sue eccezionali esperienze, C4 non ha fatto altro che seguire le sue indicazioni. Misure, angolo, forma e water rails sono diversi rispetto alle altre pinne C4.  Per i prezzi vedi quanto indicato sopra (sito C4).

Metti Mi piace sulla pagina Facebook di Apneapassion.com per essere aggiornato con i nuovi servizi di approfondimento sui prodotti per pescasub e apnea!

Advertisement