Advertisement

Intro

Stjepko Kesić (Cressi) ha vinto il suo secondo titolo consecutivo come campione nazionale croato. Il campionato di due giorni si è svolto in Istria ed è stato organizzato dal Club Delfin di Pula.

Giorno 1

Kesić è stato secondo nel primo giorno con 16390 punti, primo è stato Sandi Perusko con 18322 punti. Luka Coza (Dive In) è arrivato terzo con 16213 punti.

Nel primo giorno 23 atleti e due atlete donna hanno pescato in apnea nella parte occidentale dell’Istria, noto spot della città di Rovigno. Kesić ha pescato 12 pesci: un’orata, sette tordi, tre musdele, una triglia e un grongo.

Rovigno era la mia zona più debole, rispetto all’altra del giorno 2. Avevo dei punti, ma sono andato solo un giorno a controllarli. Era una zona molto difficile, la visibilità non era buona in tutte le zone, in alcune parti del campo gara la corrente era più forte che in altre. Ad ogni modo, sono riuscito a catturare abbastanza pesce. Durante le cinque ore ho pescato tra i 10 e i 30 metri “, ha detto Stjepko Kesić.

Croatian Spearfishing Championship 2020: Stjepko Kesic giorno 1

Sandi Perusko, il primo della giornata, ha catturato cinque gronghi, due musdele, due corvine, uno tordo, uno scorfano e una salpa.

Croatian National Championship 2020: Sandi Perusko day 1

Luka Coza, terzo il giorno 1, ha catturato due gronghi, cinque orate, due musdele, una corvina, un cefalo, una spigola e uno scorfano.

Croatian Spearfishing Championship 2020: Luka Coza giorno 1

Giorno 2

Il secondo giorno Stjepko Kesic (Cressi) ha ottenuto un carniere fantastico per totali 31207 punti. Quattro scorfani, il più pesante era di 1726 grammi, nove saraghi, tre saraghi pizzuti, due saraghi fasciati, una palamita, una musdela, una triglia, due gronghi e un tordo.

Croatian Spearfishing Nationals 2020: Stjepko Kesic (Cressi) giorno 2

Il secondo del giorno Slaven Cubric con 25469 punti è arrivato secondo e terzo è stato Luka Coza (Dive In) 21240 punti.

Cubric ha pescato cinque musdele, uno scorfano, cinque corvine, due scorfani rossi, un sarago maggiore e un dentice da 3886 grammi.

La più grande sorpresa del campionato è stata Luka Coza, titolare dell’azienda Dive In di Zara, che ha vinto la sua prima medaglia in un campionato nazionale.

Dopo aver ottenuto un ottimo terzo posto nel primo giorno, è riuscito a ripetere il suo risultato nel secondo giorno. Coza ha catturato tre cefali, quattro saraghi, due corvine, una spigola e cinque tordi.

Sandi Perusko anche con “solo” il quarto posto nel giorno 2, ha avuto abbastanza punti per battere Coza e ha vinto la medaglia d’argento. Coza ha vinto la medaglia di bronzo.

Kesic era sicuro di vincere il titolo ancor prima della pesatura, e era tranquillo anche il suo  barcaiolo Mario Bakotić-Zile, in genere molto teso. Il secondo giorno Kesic ha avuto un altro barcaiolo, l’ex membro della squadra nazionale e campione croato dal 2007, Josip Urti.

Antonio Buratovic (Dive In), vice-campione dell’anno scorso, il giorno 2 ha avuto problemi all’orecchio e ha smesso di immergersi due ore prima della fine, ma nelle prime tre ore ha catturato una cernia da 3413 grammi, in una zona dove si trova questa specie non si trova spesso. Poi ha preso un dentice di 2402 grammi, una palamita di 1487 grammi, una musdela, due corvine e un sarago. Bellissimo carniere di pesce per la quinta posizione del giorno 2.

Croatian Spearfishing Championship 2020: Antonio Buratovic (Dive In) giorno 2

“Ho avuto una brutta partenza il secondo giorno”, ha commentato Stjepko Kesic. “Uno scorfano rosso trovato in preparazione non era sul posto, ho perso una musdela e un sarago che ho catturato era troppo piccolo. Poi ho impiegato 25 minuti per catturare una corvina. Quindi avevo solo tre pesci e un grongo dopo un’ora. Ma poi la situazione è cambiata e uno ad uno sono riuscito a raccogliere quello che avevo programmato e altro ancora. Avevo spot con diversi grossi scorfani rossi e un grosso sarago. E ‘stata una giornata intera di pesca profonda oltre i 25 metri e la corrente era forte, ma comunque era possibile pescare. Dopo la seconda posizione del primo giorno, ho contato che solo Buratovic poteva battermi perché ha molta esperienza in questa zona. Voglio ringraziare i miei barcaioli Mario Bakotić-Zile che è sempre con me e anche il mio amico Josip Urti questo mi ha aiutato molto “, ha detto Stjepko Kesic.

Classifica generale finale

Croatian Spearfishing Championship 2020 classifica finale

 

Advertisement