Advertisement

La quarta muta del Dossier Mute Invernali, e prima fra le liscio spaccate, è la Picasso Thermal Skin. A seguire: Cressi Tracina, Salvimar Nebula, Sporasub J55 Mares Squadra.

L’azienda portoghese Picasso sceglie la Thermal Skin per partecipare al dossier e ai test dell mute invernali; una muta liscio spaccata orientata completamente alla coibentazione termica sia dentro che fuori dall’acqua e al comfort, meno alla resistenza e alla protezione dagli urti.

In breve

La Picasso Thermal Skin ricevuta in prova è nella versione 7 mm sia per la giacca che per i pantaloni. La soluzione con neoprene liscio spaccato, unita a protezioni ridotte, ha l’obiettivo della massima morbidezza e della riduzione al minimo di elementi foderati che potrebbero ridurre la coibentazione termica e rimanere bagnati nei trasferimenti fuori dall’acqua, per esempio in gommone.

Materiali e protezioni

Il neoprene liscio spaccato dell Picasso Thermal Skin è prodotto in Giappone, aspetto che dovrebbe garantirne un’ottima qualità. Il neoprene, certamente morbido grazie alla soluzione liscio spaccata, non risulta però troppo delicato, e al tatto e tirandolo sembra avere comunque una buona resistenza.

La superficie esterna liscia è resa mimetica attraverso una verniciatura a mano, che nel caso della muta in esame è su base marrone, ma può essere anche su base rossa o verde.

Le protezioni esterne sono limitate alle ginocchia, e tra l’altro di dimensioni molto contenute (in Supratex antitaglio), a dimostrazione della volontà di Picasso di ridurre quelle parti esterne (e interne) foderate, che appesantiscono la struttura della muta e si impregnano d’acqua in modo da rimanere bagnate molto a lungo anche fuori dall’acqua. Ciò, evidentemente, migliora notevolmente la termicità della muta fuori dall’acqua, dove la superficie esterna quasi completamente liscia del neoprene si asciuga molto rapidamente.

D’altro canto le protezioni ridotte sulle ginocchia e assenti sui gomiti fanno si che la pesca all’agguato, soprattutto in acqua bassa e con mare formato, e in tana, possano portare alla abrasione e, in casi estremi, lacerazione della muta, proprio nei punti indicati e spesso utilizzati come appoggi per l’appostamento. Ciò nonostante, come detto, il neoprene della Picasso Thermal Skin risulta non troppo delicato, per cui tale criticità si potrebbe presentare più che altro a lungo andare. Vero è che la muta della Picasso è certamente una muta piuttosto estrema e rivolta a pescatori esperti.

La protezione sternale è realizzata con uno strato aggiuntivo di neoprene di dimensioni massime base 16 e altezza 21 cm, posizionato internamente per meglio aderire al corpo e, mantenendo sempre la logica di evitare fodere, non presenta alcuna copertura esterna.

Finiture a taglio

Le finiture della Picasso thermal Skin sono molto buone e non mostrano zone con incollaggi imprecisi. Il neoprene liscio e ripiegato su tutti i bordi certamente è una ottima rifinitura, anche se c’è da dire che sulle mute in neoprene liscio spaccato tale soluzione è quasi obbligata per evitare lacerazioni del neoprene proprio sui bordi. Mancano strati di neoprene a spessore differenziato, anche sulla zona viso, seppur il liscio spaccato ha una morbidezza tale da risultare comunque molto confortevole, e la fascia del contorno viso è comunque preformata.

Ottima l’assenza di cuciture sul mento, come su tutta la muta, ad esclusione del bordo inferiore della giacca, che invece risulta anche rinforzato con fodera aggiuntiva, proprio per rendere la coda di castoro e tutta la parte inferiore della giacca più resistente. Una ulteriore e ultima cucitura, necessaria in una zona stressata, è presente sulla parte di neoprene foderato esternamente sul cavallo dei pantaloni.

Gambe e braccia della Picasso Thermal Skin sono fortemente preformate, mentre anche nella zona della giacca sotto le braccia sono presenti due lunghi spicchi di neoprene che danno la forma alla muta in modo da ottimizzare l’aderenza al corpo e quindi migliorare la coibentazione.

La parte bassa della giacca presenta fodera interna solo nella zona di attacco degli alamari e sulla coda di castoro, con sempre l’obiettivo di rendere la muta il più caldo possibile, e quindi di sigillare al meglio la zona di chiusura della giacca sui pantaloni. La vita dei pantaloni è fra le più alte delle mute analizzate nel Dossier, con misura cavallo-bordo vita pari a 46 cm davanti e 48,5 cm dietro

Soluzioni innovative

Non innovativa, ma certamente una soluzione che ci piace molto è la finitura dei punti tripli di incollaggio del neoprene presenti nella zona delle ascelle, sia anteriormente che posteriormente. Questi punti sono rinforzati con dei dischi di neoprene incollati esternamente, di dimensioni importanti con diametro pari a ben 4 cm. 

Per leggere e stampare la scheda tecnica delle Picasso Thermal Skin 7 mm clicca qui.

 

Plus e minus

Plus

  • Per uso invernale è molto valida la scelta del liscio spaccato e della riduzione al minimo delle fodere
  • Validi rinforzi dei punti di incollaggio triplo con dischi di neoprene
  • Neoprene morbido ma resistente

Minus

  • L’assenza di protezione sui gomiti può essere negativa per pesca all’agguato in acqua bassa e mare formato
  • Mancanza elastico appendi pantaloni

 

Prezzo sul web

La possibilità di acquistare separatamente giacca e pantaloni, con scelta separata di misura e spessori, è ottima.

Per il miglior prezzo on-line (prezzo più basso garantito) clicca (e attendi qualche istante) qui.

Advertisement